Sede

(clicca sull'immagine per visualizzare la foto sferica su google)

Ingegneria R&D si terrà presso la storica sede della Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale di Sapienza Università di Roma, situata in Via Eudossiana 18 adiacente alla Chiesa di San Pietro in Vincoli.

La Facoltà, che si sviluppa intorno a un chiostro rinascimentale attribuito a Giuliano da Sangallo, che rappresenta uno tra i più importanti esempi di architettura rinascimentale a Roma, fu fondata nel 1817 per volontà di papa Pio VII, seguendo il modello viennese e parigino delle più rinomate Scuole di Ingegneria dell’epoca.
Nel 1935, con la riforma Gentile, la Scuola è divenuta Facoltà di Ingegneria e si è sviluppata con l’obiettivo di formare figure professionali di elevata preparazione culturale, qualificate per rispondere alle reali esigenze di formazione e di ricerca della società, in possesso delle capacità atte a promuovere e sviluppare processi di innovazione tecnologica in diversi ambiti culturali. 
La storica Facoltà di Ingegneria ha una lunga tradizione formativa apprezzata in tutto il mondo. Questa ricca esperienza le ha permesso di offrire un programma didattico altamente innovativo, tra cui un corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Nanotecnologie, che mira principalmente a soddisfare i bisogni dell’ingegneria locale, così come a preparare laureati che affronteranno un mercato del lavoro sempre più globalizzato e internazionale.

Recentemente, una più generale riorganizzazione interna dell’Università ha richiesto un frazionamento tematico delle attività didattiche e di ricerca, con la conseguente nascita della nuova Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale.
Alcune attività si svolgono oltre che nella sede di San Pietro in Vincoli anche presso altre sedi in Roma e su tutto il territorio laziale, in particolare a Latina e a Rieti.

Il Chiostro della Facoltà ha al piano terreno un portico rettangolare con i lati di sette od otto archi sostenuti da colonne dai bei capitelli ionici che recano gli stemmi Della Rovere. Al piano superiore sono finestre dalla sobria cornice.

Al centro del cortile è la bella vera di un pozzo, dall'elegante pianta ottagonale, scolpita da Simone Mosca, sormontata da un più semplice cavalletto formato da due coppie di colonne sostenenti un semplice architrave con cimasa, da alcuni attribuita addirittura a Michelangelo Buonarroti. Oggi simbolo della Facoltà stessa. Sotto al pavimento del cortile invece si conserva una bellissima cisterna medioevale che ha le dimensioni di un cubo di circa nove metri di lato, oggi indicate da una sottile linea di pietra affogata fra i sassi di fiume, di netta impronta lombarda.

Sul Chiostro affacciano i locali di rappresentanza della Presidenza della Facoltà, alcune aule e studi di diversi Dipartimenti.

http://www.nanoitaly.it/nanoitaly/images/articoli/piede-2.jpg

 

 

 

 

 
(clicca sull'immagine per avere le indicazioni stradali su google)